Papa Francesco: "Non lasciatevi rubare la speranza"

1' di lettura

Omelia a braccio del pontefice durante la messa della domenica delle Palme: "Nessuno può portare con sé il denaro. Mia nonna ci diceva 'bambini, il sudario non ha tasche'". E dà appuntamento a Rio per la prossima Giornata mondiale della gioventù

"Per favore non lasciatevi rubare la speranza, quella che ci dà Gesù". È questo l’invito del Papa, che, parlando a braccio nella omelia della messa della domenica delle Palme di fronte a circa 200mila fedeli, ha aggiunto come il "diavolo è pronto a inserirsi nei momenti di scoraggiamento".
Il pontefice, parlando sempre a braccio nella omelia della messa delle palme, ha ricordato che la "sete di denaro" dell'uomo è una “sete inutile”: "E poi nessuno lo può portare con sé, il denaro lo deve lasciare. La mia nonna - ha raccontato - ci diceva 'bambini, il sudario non ha tasche"'.

"Guardo con gioia alla prossima Giornata mondiale" - Francesco ha poi ricordato la prossima Giornata mondiale della gioventù: "Guardo con gioia al prossimo luglio, a Rio de Janeiro. Vi do appuntamento - ha detto il Papa nella messa delle palme - in quella grande città del Brasile. Preparatevi bene, soprattutto spiritualmente nelle vostre comunità, perché uell'incontro sia un segno di fede per il mondo intero".
La Gmg, ha aggiunto, sia un "segno per il mondo intero", i giovani "devono dire al mondo che è bello portare Gesù al mondo, alle periferie, a tutti gli uomini".
"Voi - ha detto papa Francesco rivolto ai giovani - avete una parte importante nella festa della fede. Voi ci portate la gioia della fede e ci dite che dobbiamo vivere la fede con un cuore giovane, sempre, anche a settanta, ottant'anni. Con Cristo il cuore non invecchia mai". Ha concluso pregando la Madonna: da lei, l'amore con cui "dobbiamo guardare la croce, l'entusiasmo del cuore giovane con cui dobbiamo seguire Cristo in questa Settimana Santa e in tutta la nostra vita".

Leggi tutto