Papa Francesco: "La misericordia rende il mondo più giusto"

1' di lettura

Primo Angelus del nuovo pontefice. In mattinata ha celebrato la messa nella piccola parrocchia di Sant'Anna, al termine della quale ha rotto il protocollo andando a salutare i fedeli fuori dalle mura del Vaticano. TUTTI I VIDEO

Migliaia i fedeli in Piazza San Pietro, per il primo Angelus di Papa Francesco. Al suo apparire alla finestra dalla piazza è salito un boato. "Fratelli e sorelle, buon giorno", ha esordito il Papa, che ha aggiunto: "Questa piazza ha le dimensioni del mondo".

Papa Francesco: "Misericordia rende il mondo meno freddo"
- "Sentire la Misericordia cambia tutto, è il meglio che noi possiamo sentire. Un po' di Misericordia rende il mondo meno freddo e più giusto", ha continuato il Pontefice nel suo discorso a braccio. "Abbiamo bisogno di capire questo Padre misericordioso che ha tanta pazienza con i nostri peccati, come dice Isaia se 'fossero rossi come lo scarlatto li renderà bianchi come la neve'", ha aggiunto il nuovo Pontefice che ha citato dalla finestra della Terza Loggia due persone il cardinale Kasper, "un buon teologo, ma attenti non sto facendo pubblicità a uno dei miei cardinali". Dal Papa un aneddoto anche su una "nonna" che si confessò da lui a Buenos Aires e gli disse: "Se il Signore non perdonasse tutto, il mondo non esisterebbe".

Papa Francesco: "Buon pranzo"
- Alla fine dell'Angelus il Papa non ha fatto i tradizionali saluti nelle varie lingue ma si è limitato a ringraziare "tutti i pellegrini" e li ha invitati a pregare per lui. "Saluto tutti voi, qui a Roma, e da tutte le parti del mondo che ci seguite dai mezzi di comunicazione" sottolineando come il nome Francesco, del santo patrono d'Italia, "rafforzi il legame con questa terra", oltre alle mie origini italiane". Prima di ritirarsi dal balcone ha esclamato: "non dimenticate questo: il Signore mai si stanca di perdonare, siamo noi che ci dimentichiamo di chiedere perdono. Buona domenica e buon pranzo".

Il primo tweet di Papa Francesco



Il Papa rompe il protocollo e saluta i fedeli lungo la strada - In mattinata Papa Francesco ha celebrato la messa nella parrocchia di Sant'Anna, all'interno di città di Vaticano. Nel corso della sua omelia ha detto che "quello della sua Misericordia è il messaggio della Chiesa oggi". Il nuovo Pontefice ha incentrato la sua riflessione sul perdono che il Signore concede a tutti i peccatori senza escludere nessuno né stancarsi di perdonare. Al termine della messa il Pontefice ha voluto salutare tutti i partecipanti alla messa. Tra loro anche Piero Orlandi, fratello di Emanuela, la ragazza scomparsa nel 1983. Gli Orlandi infatti vivono in Vaticano e Sant'Anna è la loro parrocchia. Rompendo ancora il protocollo poi il Pontefice ha attraversato la porta delle mura vaticane per andare a salutare i fedeli assiepati sulla strada.



Le misure del comune di Roma in vista dell'afflusso dei fedeli - Per affrontare l'afflusso di fedeli il Comune della capitale ha messo in campo più di  mille vigili, 700 uomini della protezione civile e 50 squadre per il primo soccorso. "A qualche centinaio di metri da qui passa la Maratona di Roma, un altro evento internazionale che non si poteva spostare - ha detto a SkyTG24 il sindaco Gianni Alemanno - Abbiamo dunque un doppio impegno. Dobbiamo cercare di non rendere troppo complicata la vita ai cittadini".

Leggi tutto