Siria: attentato all'università di Aleppo, decine di morti

1' di lettura

Le esplosioni nei pressi della facoltà di architettura, proprio nel giorno di inizio degli esami. La tv di Stato parla di un "attacco terroristico", mentre i ribelli denunciano un raid aereo. VIDEO

Sono decini i morti e feriti nell'attentato che ha colpito oggi 15 gennaio l'università di Aleppo, in Siria, dove si sono verificate due esplosioni, proprio nel giorno dell'inizio degli esami.
La causa delle esplosioni non è ancora stata accertata. La tv di Stato siriana parla di un "attacco terroristico" e una fonte militare riferisce di un missile terra-aria lanciato dai ribelli sul campus, mentre militanti anti-regime sostengono si sia trattato di un raid aereo. Secondo altre fonti l'attentato sarebbe stato provocato da un'autobomba.

L'università di Aleppo è situata in un quartiere controllato dai lealisti. A essere colpite, secondo quanto hanno riferito alcuni studenti sul posto, la facoltà delle Belle Arti e quella di architettura.
In tutto il Paese intanto continuano le violenze tra i ribelli e le forze del regime di Bashar al Assad, che non è intenzionato a lasciare nonostante gli scontri vadano avanti da mesi.

Leggi tutto