Obama nomina un ex senatore repubblicano alla Difesa

1' di lettura

Il presidente americano ha scelto Chuck Hagel, ex rappresentante del partito dell'elefante. Che però ora dovrà affrontare una difficile fiducia al Senato. A capo della Cia arriva invece John Brennan, un veterano dell'agenzia già al fianco di Bill Clinton

Dopo quella di John Kerry come segretario di Stato Barack Obama ha fatto due altre nomine di peso, a pochi giorni dall'inizio ufficiale del suo secondo mandato. Per il nuovo segretario alla Difesa la scelta è caduta sull'ex senatore repubblicano Chuck Hagel, che prenderà il posto di Leon Panetta.  Alla Cia, dove uno scandalo sessuale aveva costretto a novembre alle dimissioni l'ex generale David Petraeus, andrà il consigliere della Casa Bianca per l'antiterrorismo John Brennan. Brennan, un ex agente della Cia, l'ha spuntata su Michael Morell che aveva preso l'interim da Petraeus.

Il segretario alla Difesa dovrà superare l'esame del Senato - Il nuovo segretario alla Difesa avrà però bisogno di una conferma da parte del Senato, che, nel suo caso, personaggio controverso soprattutto per le sue posizioni critiche verso Israele e morbide sull'Iran, non è scontata. Sarebbe il primo veterano del Vietnam, eroe di guerra decorato al valore, a guidare il Pentagono. Il numero due dei repubblicani al Senato, John Cornyn, il 'whip' (frusta) che spinge i colleghi al voto, ha già fatto sapere che intende bocciare la nomina.

Chi è il nuovo capo della Cia - John Brennan, invece, vanta una carriera tutta interna alla Cia. Figlio di emigranti irlandesi, è entrato nell'intelligence giovanissimo, dopo gli studi di Scienze Politiche alla Fordham University, a Dallas, in Texas. Brennan, che parla correntemente l'arabo, s'e' via via specializzato nella lotta al terrorismo di matrice islamica. Nel 1996 si fece strada anche alla Casa Bianca, diventando il 'daily briefer' di Bill Clinton, il funzionario che informa quotidianamente il presidente sugli ultimi sviluppi nelle aree di crisi. Dal 2004 al 2005 ha lavorato anche a fianco di George W. Bush, alla guida del National Counterterrorism Center. Nel 2008 l'incontro con Barack Obama che lo avrebbe voluto gia' allora direttore della Cia. Ma Brennan preferi' ritirare la sua candidatura, tenuto conto di alcune sue vecchie dichiarazioni favorevoli alle controverse tecniche speciali di interrogatorio usate dagli agenti Cia contro sospetti terroristi. Posizioni poi nettamente rettificate. Per questa ragione Obama lo scelse comunque come zar dell'antiterrorismo del suo staff, una posizione che non richiede il via libera del Senato. Il 2 maggio 2011 fu uno dei protagonisti alla guida operativa del raid con cui i Seal Teams entrarono nel compound di Osama Bin Laden. "Quello fu uno dei momenti piu' delicati e pieni d'ansia della mia vita e di quella delle persone con cui ho lavorato per anni. Per tutti noi, ogni minuto duro' come un giorno", commento' Brennan parlando di quella storica giornata.

Leggi tutto