Maltempo, Usa nella morsa del gelo: mille voli cancellati

Foto di archivio
1' di lettura

Una violenta tempesta di neve si sta spostando dal sud verso il nord-est degli Stati Uniti. Almeno sei le vittime di incidenti stradali provocati dalle cattive condizioni meteo. Senza luce 200mila persone tra l’Arkansas e l’Alabama, disagi nei trasporti

Prosegue l'ondata di freddo e gelo negli Usa, dove una potente tempesta di neve si sta spostando dal sud verso il settore nord-orientale (le previsioni) e ha già causato sei morti e imposto la cancellazione di un migliaio di voli. In Michigan, Ohio e Indiana si sono registrati 30 centimetri di neve e ora la perturbazione si dirige dalla regione dei Grandi Laghi verso il New England, dove è previsto fino a mezzo metro di neve. Abbondanti nevicate imbiancheranno il Vermont, il New Hampshire e New York e nella capitale Washington sono già arrivati i primi fiocchi.

Memore dei persistenti blackout che seguirono la tempesta di Sandy, alla fine di ottobre, il governatore di New York, Andrew Cuomo, ha avvertito i manager delle sette aziende che gestiscono l'elettricità che saranno ritenuti responsabili di eventuali defaillance. La tempesta di neve arriva dal sud del Paese dove, nel giorno di Natale, ha provocato nevicate eccezionali nel nord del Texas e in Arkansas. Adesso ha virato verso il nord, ma il sistema di tornado innescati dal maltempo ha lasciato senza luce elettrica almeno 200mila persone tra l'Arkansas e l'Alabama. Almeno sei persone sono morte in incidenti stradali provocati proprio dalle cattive condizioni meteorologiche tra Arkansas, Louisiana e Oklahoma.

Si tratta della prima vasta ondata di maltempo della stagione invernale che ha colpito il Paese. Secondo gli esperti la depressione, che si è originata in prossimità della Montagne rocciose, ha richiamato masse di aria gelida che hanno portato tempeste di neve in tutto il Midwest.

Leggi tutto