Omicidio Politkovskaja, ex poliziotto condannato a 11 anni

Anna Politkovskaja è stata assassinata a Mosca il 7 ottobre 2006
1' di lettura

Dmitrij Pavlyuchenkov è stato giudicato colpevole di aver pedinato la giornalista, autrice di reportage di denuncia sulla Cecenia assassinata il 7 ottobre 2006, e di aver fornito un'arma al suo killer

Dmitrij Pavlyuchenkov, ex agente di polizia russo, è stato condannato a 11 anni di reclusione per il suo ruolo nell'omicidio della giornalista Anna Politkovskaja, avvenuto a Mosca il 7 ottobre 2006. L'uomo, che ha ammesso la sua responsabilità e ha patteggiato con l'accusa, dovrà anche pagare alla famiglia della donna il risarcimento di tre milioni di rubli (75 mila euro).

Ha pedinato Politkovskaja e fornito l'arma al killer - L'ex agente è stato riconosciuto colpevole da un tribunale di Mosca di aver pedinato la giornalista e di aver fornito un'arma al suo killer. Pavlyuchenkov è stato processato separatamente dagli altri imputati per l'omicidio della giornalista del quotiano Novaja Gazeta autrice di reportage sugli orrori della guerra in Cecenia.
Per la procura, Pavlyuchenkov faceva parte della gang formata dal boss criminale Lom-Ali Gaitukayev, arrestato nel 2007 e condannato per il tentato omicidio di un imprenditore e accusato formalmente lo scorso anno nel quadro delle indagini sull'omicidio della Politkovskaja.

Leggi tutto