Forte sisma in Giappone. Rientra l'allerta tsunami. VIDEO

1' di lettura

Un terremoto di magnitudo 7.3 ha colpito il Paese. L'epicentro è stato localizzato a circa 284 km a est di Sendai. Nessun danno alle centrali nucleari, ma Tepco ha spostato alcuni lavoratori dell'impianto di Fukushima

Un forte terremoto ha scosso la costa nordorientale del Giappone, facendo tremare gli edifici anche a Tokyo. Il sisma è stato catalogato con un'intensità preliminare di magnitudo 7,3 gradi, secondo l'istituto geosismico statunitense.  L'allarme tsunami, in un primo momento lanciato dalle autorità della prefettura di Miyagi, la stessa devastata dal terremoto, è poi rientrato.  Il sisma ha creato comunque un'onda anomala registrata a Ishinomaki.

Il sisma è stato registrato intorno alle 18 ora del Giappone. L'epicentro è stato localizzato a circa 284 km a est di Sendai, 459 km a nord di Tokyo.  E infatti la scossa tellurica è stata avvertita anche nella capitale, dove hanno tremato violentemente numerosi edifici.
Le centrali nucleari situate nella zona interessata dal sisma non hanno però registrato 'anomalie', ha fatto sapere la società Tepco che gestisce gli impianti.

Tuttavia i lavoratori di due impianti nucleari a Fukushima hanno raggiunto un posto sicuro all'interno degli impianti dopo l'allarme tsunami emesso a seguito del terremoto che ha colpito la parte nordest del Giappone. Lo ha detto il portavoce di Tokyo Electric Power Co. L'agenzia di stampa Kyodo scrive che Tepco ha ordinato l'evacuazione ai lavoratori degli impianti di Fukushima Daiichi e Daini.

Leggi tutto