Travolto dalla metro a New York, polemiche sulla foto

1' di lettura

Uno squilibrato spinge un 58enne sui binari della stazione di Times Square. L'uomo muore sotto gli occhi dei viaggiatori. Nessuno si muove ma un reporter riprende tutta la scena

Un uomo di 58 anni, Ki Suk Han, è stato spinto su binari della metropolitana di New York da uno squilibrato, ed è morto investito dal treno. Nella Grande Mela, all'orrore si è però aggiunta anche l'indignazione, dopo che un giornale ha pubblicato alcune foto scattate di quei tragici istanti, scattate appena pochi secondi prima dell'impatto.
Immediata la reazione dei lettori che si sono chiesti come mai i fotografi abbiano pensato a scattare, piuttosto che aiutare il malcapitato. Uno di loro ha spiegato di essersi messo a fotografare nel tentativo di avvertire il macchinista del treno con il flash. "Ho iniziato a correre - ha detto - e a correre, correre, sperando che il macchinista vedesse il mio flash".

L'incidente a Time Square
- L'incidente, avvenuto il 3 dicembre in una delle stazioni della metropolitana più affollate della Grande Mela, quella di Times Square. Ki Suk Han, originario del Queens, secondo quanto hanno riferito dei testimoni è stato spinto sui binari dopo un alterco con un ragazzo di colore, forse un mendicante, che stava infastidendo gli altri passeggeri. Il ragazzo, in evidente stato confusionale, ha cominciato ad urlare contro Han e quando ha sentito che l'altoparlante annunciava l'arrivo del treno, lo ha afferrato e lo ha scaraventato sui binari. Poi, ripreso un bicchiere di plastica dove probabilmente c'erano delle monete, si è dileguato.
Il caso ha voluto che al momento dell'incidente, in attesa del treno ci fossero anche dei fotografi del New York Post che hanno immortalato l'intera sequenza della tragedia.
Nell'articolo sull'incidente pubblicato assieme alla drammatica foto, il giornale riferisce che uno dei fotografi ha raccontato che il treno ha travolto Han come se fosse stato una bambola di pezza.

Leggi tutto