Usa, Romney: con Obama rischiamo la fine di Italia e Spagna

1' di lettura

L'affondo del candidato repubblicano a 5 giorni dal voto: "Le politiche dei democratici ci porteranno a una situazione simile a quella europea". Il presidente riprende la campagna elettorale dopo l'emergenza Sandy. Nei sondaggi è ancora testa a testa

Le politiche del presidente Barack Obama ci ridurranno a una situazione di difficoltà come quella che in Europa vediamo in Paesi come Italia e Spagna: lo ha detto il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney, durante un comizio in Virginia: "Se siete un imprenditore e state pensando di avviare un'attività - ha detto Romney - dovete chiedervi: è l'America sulla strada della Grecia? Siamo sulla strada di una crisi economica come quelle che stiamo vedendo in Europa, in Italia e Spagna? Se continuiamo a spendere 1.000 miliardi di dollari in più di quanto entra, l'America di fatto si troverà su questa strada". La stoccata del candidato repubblicano arriva a pochi giorni dalle elezioni del 6 novembre.

Intanto, dopo tre giorni di full immersion nella crisi provocata dall'uragano Sandy, anche il presidente Barack Obama è tornato in campagna elettorale con un messaggio più "positivo" per convincere gli indecisi. I sondaggi dicono che sarà un testa a testa con lo sfidante repubblicano Mitt Romney fino all'ultimo e Obama sfrutterà i suoi viaggi negli stati chiave per convincere gli indecisi ad affidargli un secondo mandato. I consiglieri di Obama dicono che il presidente riesumerà in buona parte gli argomenti sulle speranze nel futuro che lo hanno aiutato a vincere nel 2008.

Leggi tutto