New York, la polizia uccide un uomo a Times Square

1' di lettura

Manhattan si trasforma in un far west. Un cinquantenne tira fuori un coltello per sfuggire a un controllo mentre fuma uno spinello. Decine di agenti lo inseguono tra la folla, poi gli spari. Sul web i video dei passanti

Una caccia all'uomo culminata con una sparatoria mortale in pieno giorno. La location dell'episodio di ordinaria follia è Times Square, una delle zone più famose di New York. Un uomo afroamericano di 51 anni, forse ubriaco, è stato sorpreso da una pattuglia della polizia mentre si faceva uno spinello.
Quando gli agenti si sono avvicinati per un controllo, l'uomo ha estratto un coltello da cucina lungo 28 centimetri e ha iniziato a brandirlo contro i poliziotti. Alla richiesta di rinforzi hanno risposto decine di agenti che hanno l'hanno inseguito lungo la Settima Strada. Centinaia di passanti cercano in tutti i modi di scappare, molti però fanno un video con il cellulare.

Le pistole puntate non fermano l'uomo in fuga. Qualche agente prova a bloccarlo con lo spray urticante, poi viene aperto il fuoco. La dinamica non è chiara, ma i testimoni parlano di almeno una decina di colpi esplosi. Il fuggiasco crolla a terra, gravemente ferito. Morirà poco dopo all'ospedale Bellevue. A pochi minuti dalla sparatoria, i video amatoriali girati dai passanti erano già su youtube. E ora, l'America si interroga sul comportamento del NYPD, ritenuto quanto meno esagerato.

Leggi tutto