Dalla Cina arrivano le olimpiadi dei robot

1' di lettura

A Harbin, nel nord-est del paese asiatico, oltre 600 studenti da tutto il mondo si sono dati appuntamento per far gareggiare le loro creature. 24 le specialità: dalla boxe alla danza, dalla ginnastica all'atletica. IL VIDEO

Mentre gli atleti di tutto il mondo si misurano nelle Olimpiadi di Lodnra, a Harbin, nel nord-est della Cina si svolge la terza edizione dei giochi olimpici robotici. Oltre 600 studenti da 70 scuole superiori e università provenienti da tutto il mondo si sono dati appuntamento per portare le loro creature e farle gareggiare in specialità come la danza, la boxe, l'atletica, la ginnastica e i giochi con la palla.

Per poter partecipare a questo evento i robot devono essere particolarmente "flessibili". Negli incontri di pugilato ha attirato l'attenzione degli addetti ai lavori uno speciale robot capace di rialzarsi con facilità anche dopo essere stato mandato al tappeto. "Sia che cada in avanti o indietro, si rialza automaticamente, grazie a un sensore che ne misura il bilanciamento" ha detto Wang Ze, uno dei suoi ideatori.  La maggior parte dei robot sono guidati attraverso telecomandi, ma alcuni studenti della South China Normal University hanno sviluppato alcuni automi guidabili attraverso un cellulare.

In confronto a paesi come gli Stati Uniti, la Francia, il Giappone o la Corea del Sud, la Cina è ancora molto indietro nello sviluppo della tecnologia robotica. L'evento nasce proprio per spingere gli studenti cinesi a specializzarsi nella tecnologia robotica.

Leggi tutto