Politici in vacanza, poche ferie e all'insegna del low cost

1' di lettura

Crisi e impegni istituzionali costringono i capi di Stato a periodi di riposo limitati ed economici. La Merkel è in Alto Adige, Monti andrà al lago per qualche giorno. Obama e Romney rinunciano del tutto per proseguire la campagna elettorale

Sarà la crisi economica e la voglia di dare il buon esempio, saranno gli impegni istituzionali e la necessità di non poter mancare. Ma quest'estate i politici di mezzo mondo si concederanno vacanze all'insegna del risparmio. Qualcuno farà ancora meglio delle ferie low cost e in vacanza nemmeno ci andrà.

Il presidente del Consiglio italiano Mario Monti ha detto che "non c'è tempo per riposarsi, una settimana di vacanze deve bastare". E in linea con le sue parole ha deciso di prendersi solo pochi giorni di pausa, dal 10 al 18 agosto. Il premier andrà con molta probabilità nella sua villa sul Lago Maggiore. Ferie a base di austerity sono quelle scelte dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha anticipato i colleghi e si sta godendo qualche giorno di relax in Alto Adige. Frau Merkel ha scelto per il sesto anno consecutivo il paesino di Solda, ospite insieme al marito Joachim Sauer di un modesto albergo dove si mescola ad altri turisti per lo più tedeschi come lei.

Rajoy dal fratello - Il premier spagnolo Mariano Rajoy, alle prese con spread e rischio default, ha preferito non concedersi vacanze, ma solo qualche giorno di riposo in casa di un fratello in Galizia. Il suo omologo dall'altra parte dei Pirenei, il presidente francese Francois Hollande andrà in Costa Azzurra, a Bregancon. Sarà ospite nella villa di Stato, residenza nota per lo stile molto spartano.

Niente vacanze per Obama - C'è anche chi rinuncia del tutto alle ferie. I due candidati alle presidenziali Usa, per esempio, sono in piena campagna elettorale e non possono permettersi pause. Barack Obama e Mitt Romney si concederanno solo pochi giorni di stacco tra un impegno e l'altro. E di sicuro in mete poco appariscenti, perché far passare agli americani un messaggio di serietà in un momento difficile. Infine c'è chi non farà vacanze ma si godrà, da padrone di casa, l'evento dell'anno. Il premier britannico David Cameron, rimarrà a Londra a vedere le Olimpiadi. E lo farà da gran cerimoniere: sono attesi oltre cento capi di Stato durante i Giochi. Che figura avrebbe fatto se anziché accoglierli in prima persona se ne fosse andato in vacanza?

Leggi tutto