Londra, per i Giochi attesi oltre 100 capi di Stato

1' di lettura

Venerdì al via le Olimpiadi con la cerimonia diretta da Danny Boyle. Ad accompagnare le squadre dignitari di tutti i paesi: la prima ad arrivare Dilma Roussef. Per l'Italia ci sarà Giorgio Napolitano. Intanto iniziano i primi disagi nei trasporti

Mancano tre giorni alla cerimonia di apertura ai Giochi Olimpici di Londra e fervono gli ultimi preparativi. Nella serata di lunedì si è svolta la prova generale dello spettacolo realizzato dal regista Danny Boyle. Ad assistere, per simulare al meglio la serata inaugurale, anche 60mila spettatori che, defluendo, hanno intasato la metropolitana della capitale inglese, confermando così che quello dei trasporti potrebbe essere il tallone d'Achille di questa edizione dei giochi.

Nonostante sia stato chiesto di tenere il segreto, non sono mancate anticipazioni su quello che vedremo nel corso dello spettacolo. A concludere dovrebbe essere il baronetto Paul McCartney, ma non mancheranno anche altri "mostri sacri" della musica inglese come i Rolling Stones ed Elton John.

Ma le Olimpiadi non saranno solo un evento sportivo ma anche politico. Nei prossimi giorni a Londra sono attesi infatti oltre 100, tra capi di stato, dignitari e capi di governo. La prima ad arrivare sarà la presidente del Brasile Dilma Rousseff e non mancherà neanche Mitt Romney, candidato repubblicano alla Casa Bianca nelle elezioni del prossimo autunno, che qui a Londra porta anche un cavallo della sua scuderia. L'Italia sarà rappresentata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Leggi tutto