Terzi: "Dialogo con Ucraina deve basarsi su diritti umani"

1' di lettura

"Iulia Timoshenko deve avere le cure a cui ha diritto e un trattamento adeguato alla sua dignità" dice il ministro degli Esteri da Bruxelles. E sulla partecipazione delle autorità italiane agli Europei precisa: "Non abbiamo ancora deciso"

Con l'Ucraina è opportuno "mantenere un dialogo intenso", purché "basato sul rispetto dei diritti umani". A dirlo è il ministro degli Esteri Giulio Terzi in riferimento all’Accordo di associazione dell’Ue con Kiev. "Sull'Accordo di associazione, le decisioni dipendono dalle evoluzioni che vedremo nei prossimi giorni" ha aggiunto spiegando come sul trattamento alla leader dell'opposizione Iulia Timoshenko (che si trova in carcere con l'accusa di aver siglato un controverso contratto con Mosca per le forniture di gas) "i segnali devono essere molto chiari". "Il processo a Iulia Timoshenko lascia delle preoccupazioni e soprattutto il trattamento carcerario. Iulia Timoshenko deve avere le cure a cui ha diritto e un trattamento adeguato alla sua dignità", ha detto Terzi.

Per quanto riguarda la partecipazione di esponenti del governo italiano ai campionati di calcio Euro 2012 in Ucraina Terzi ha chiarito che: "Non è stato ancora deciso. Ovviamente non parlo della partecipazione delle squadre di calcio, ma delle autorità italiane", ha detto. 

Leggi tutto