Santorum: "La mia corsa per la Casa Bianca è finita"

Rick Santorum (Credits: Getty Images)
1' di lettura

L'ex senatore della Pennsylvania si ritira dalla nomination repubblicana. La decisione è stata presa dopo il nuovo ricovero in ospedale della figlia Bella, affetta da una rara malattia genetica. Scontata la candidatura di Mitt Romney

Guarda anche:
Verso le elezioni: lo speciale

America 2012: tutte le foto
Quattro anni fa l'elezione di Obama: lo Speciale

L'ex senatore della Pennsylvania, Rick Santorum, sospende la corsa alla Casa Bianca. Lo ha annunciato lo stesso Santorum a Gettysburg, sito storico e cruciale della guerra civile americana. Il ricovero in ospedale di Bella, la figlia più piccola, "ci ha fatto riflettere" ha dichiarato. La candidatura per Mitt Romney appare ora scontata.

Santorum si ritira - Accanto alla moglie Karen visibilmente commossa,  l'ex senatore italoamericano ha dichiarato che, malgrado il ritiro, "continuerà a combattere" dopo aver saputo "dare voce ai conservatori" durante la campagna elettorale . Santorum ha  raccontato che, come quando ha scelto di scendere in campo, anche questa volta ha preso la sua decisione dopo averne parlato con la  moglie e i figli "attorno al tavolo della cucina". Una decisione, ha ricordato, presa dopo un week end difficile, segnata da un nuovo  ricovero della figlia minore Isabella, affetta da una rara malattia genetica, che lunedì 9 aprile è stata dimessa.

Scontata la candidatura di Romney - L'uscita di scena di Santorum assegna di fatto la nomination all'ex governatore del Massachusetts, il mormone Mitt Romney. Gli altri due avversari rimasti, l'ex speaker della Camera Newt Gingrich e il senatore liberista Ron Paul, sono infatti troppo indietro per poter competere seriamente. Il ritiro di Santorum permette ora a Romney di  concentrare la sua campagna contro il presidente Barack Obama.
In segno di rispetto per il momento particolare anche Mitt Romney ha ritirato i suoi spot negativi contro Santorum, sostituendoli con alcuni meno aggressivi. E in tanti ricordano quando Barack Obama sospese per due giorni la sua campagna elettorale, a 15 giorni dal voto per la Casa Bianca, per recarsi alle Hawaii al capezzale della nonna materna, Madelyn Dunham, che praticamente lo aveva cresciuto.

Leggi tutto