Usa: caccia F18 si schianta sulle case in Virginia, feriti

1' di lettura

Un aereo della marina militare è precipitato nella località a 200 km da Washington pochi minuti dopo il decollo. I due piloti sono riusciti a svuotare il serbatorio e a lanciarsi fuori dal velivolo prima dell'impatto. Tre dispersi. VIDEO

Strage sfiorata a Virginia Beach, negli Usa, dove un aereo caccia F-18 della marina statunitense si è schiantato contro un gruppo di edifici residenziali, 200 km a sud di Washington, provocando alcuni feriti. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato lo schianto. Finora non si contano vittime, ma vi sono tre dispersi tra i residenti del complesso, anche se non c'è alcuna certezza che si trovassero in casa al momento dell'incidente. Tra i feriti, nessuno dei quali in pericolo di vita, i piloti dell'aereo di addestramento, che sono riusciti a sopravvivere lanciandosi con il paracadute prima dell'impatto violentissimo che ha provocato un grande incendio.

I piloti fanno parte dello squadrone di addestramento di stanza alla Naval Air Station Oceana, una delle tanti basi militari della zona. Secondo alcuni testimoni, i militari si sono lanciati all'ultimo minuto dall'aereo e hanno cercato di liberarsi della maggior parte del carburante, prima dello schianto. "Disfandosi della benzina hanno evitato quella che sarebbe potuta essere una vera e proprio palla di fuoco e limitato i danni", affermano le autorità di Virginia Beach.

Secondo quanto dichiarato alla WVEC-TV dal portavoce dei pompieri di Virginia Beach, Tim Riley, sono tre gli edifici del complesso totalmente distrutti, mentre altri due hanno accusato molti danni. L'incidente è avvenuto nell'area di Hampton Roads, dove c'è‚ un'elevata concentrazione di basi militari, inclusa la stazione navale di Norfolk, la maggiore base navale al mondo.

Leggi tutto