Dieci italiani ancora in ostaggio

1' di lettura

Dopo la morta di Franco Lamolinara, ucciso in seguito a un blitz delle teste di cuoio inglesi in Nigeria, rimangono altri connazionali nelle mani dei terroristi in tutto il mondo. Tra loro anche Rossella Urru, Giovanni Lo Porto e Sandra Mariani. LA SCHEDA

Si è concluso in maniera tragica il sequestro di Franco Lamolinara, ingegnere di 48 anni originario di Gattinara (Vercelli), rapito il 12 maggio scorso nel nord della Nigeria, al confine con il Niger. Ma c'è apprensione e paura anche per la sorte di altri italiani.

I connazionali ostaggio di bande armate in tutto il mondo sono ancora nove. Dieci se si considera Bruno Pellizzari, italo-sudafricano ostaggio dei pirati somali dal 10 ottobre 2010, che però - come spiega a Sky.it l'ufficio stampa del Ministero degli Esteri - non rientra ufficialmente nell'elenco dei connazionali sequestrati.

Tra gli ostaggi c'è Rossella Urru, la cooperante rapita nel sud dell'Algeria in ottobre e scomparsa tra le dune del Sahara: nei giorni scorsi si era diffusa la notizia, poi smentita, di una sua liberazione. Della donna, però, si sono perse al momento le tracce. Nella stessa zona del sequestro Urru, è stata catturata a febbraio 2011 anche la turista fiorentina Maria Sandra Mariani, 53 anni. E' l'ostaggio da più tempo nelle mani dei rapitori. I sequestratori fanno capo probabilmente ad Al Qaida per il Maghreb islamico (Aqmi), la rete integralista che controlla l'immensa fascia desertica che va dall'Algeria alla Mauritania, dal Mali al Niger, al Ciad fino al Sudan. L'ultimo italiano ad essere stato rapito, lo scorso 19 gennaio, è il cooperante siciliano Giovanni Lo Porto, catturato con un collega tedesco in Pakistan nella località di Multan (Punjab). Sarebbe nelle mani del gruppo talebano Tehrik-e-Taliban Pakistan, capeggiato da Hakimullah Mehsud. Sono sempre prigionieri dei pirati poi, i sei italiani della nave 'Enrico Ievoli' sequestrata il 27 dicembre scorso al largo delle coste dell'Oman e che sarebbe alla fonda al largo delle coste somale.

Leggi tutto