Ecco gli italiani ancora in mano ai terroristi

1' di lettura

Oltre a Rossella Urru, sono 9 gli altri nostri connazionali rapiti: Maria Sandra Mariani, Giovanni Lo Porto, Franco Lamolinara e i 6 membri dell'equipaggio della Enrico Ievoli

Oltre a Rossella Urru, la cooperante sequestrata il 22 ottobre in Algeria, ecco chi sono gli altri italiani rapiti nel mondo, nelle mani di gruppi terroristici o banditi.
Si tratta di Maria Sandra Mariani, Giovanni Lo Porto, Franco Molinara e dell'equipaggio della nave cargo Enrico Ievoli. C'è poi Bruno Pellizzari, ostaggio dei pirati somali dal 10 ottobre 2010, che però - come spiega a Sky.it l'ufficio stampa del Ministero degli Esteri - non rientra ufficialmente nell'elenco dei connazionali sequestrati. Lo skipper infatti ha la doppia cittadinanza, italiana e sudafricana, e il suo caso è seguito direttamente dal paese africano.

Maria Sandra Mariani, toscana di 54 anni, è scomparsa il 2 febbraio 2011 durante un'escursione nel Sahara algerino. Sarebbe stata rapita dalla cellula di Al Qaeda nel Mali (Acmi).
Giovanni Lo Porto, invece, ha 38 anni, è siciliano e lavora per una ong tedesca. E' stato rapito in Pakistan il 19 gennaio scorso. Franco Lamolinara, scomparso nel nord ovest della Nigeria il 12 maggio 2011, ha 47 anni. Si trovava nel paese africano per lavoro. Impiegato come tecnico per la società Stabilini Visinoni Limited, era impegnato nella costruzione di un edificio della Banca centrale a Birnin Kebbi. In un filmato datato agosto 2011, afferma di essere nelle mani di al Qaeda. (IL FIMATO SU YOUTUBE).
Dal 21 aprile, invece, non fanno ritorno a casa i membri dell'equipaggio della nave Enrico Ievoli. Sono vittime di un attacco dei pirati somali avvenuto al largo delle coste dell'Oman. Dei 18 membri dell'equipaggio, sei sono italiani. 

Leggi tutto