Buenos Aires, treno si schianta in stazione: morti e feriti

1' di lettura

Il convoglio è entrato a tutta velocità sbattendo contro i respingenti e poi deragliando. Almeno 49 le persone decedute. In 200 sarebbero in gravi condizioni. Il macchinista: “È stato un guasto ai freni, non sono riuscito a frenare”. VIDEO E FOTO

Guarda le immagini dell'incidente

“È stato un guasto ai freni, non sono riuscito a fermare il convoglio”. Sono queste le parole del macchinista del treno che si è schiantato alla stazione Once di Buenos Aires. L’incidente è avvenuto alle 8,30 locali (le 12,30 in Italia) di mercoledì 22 febbraio. Il convoglio, all’ingresso della stazione, non è riuscito a fermarsi sul binario ed è andato a sbattere contro i respingenti della banchina prima di deragliare. I morti sono almeno 49. Seicento i feriti, tra cui 200 in gravi condizioni. Alle operazioni di soccorso hanno partecipato 110 ambulanze e due elicotteri.

Il macchinista ha parlato con uno dei leader sindacali ferroviari della città, il quale ha poi riferito ai media il suo racconto. Anche altre testimonianze sembrano avvalorare l’ipotesi del guasto ai freni come causa dello schianto. Molte persone hanno sottolineato l’eccessiva velocità con la quale il treno è entrato in stazione. “Mi sono accorto che stava arrivando a Once troppo forte", ha commentato un ragazzo.

In un comunicato la società “Trenes de Buenos Aires”, che gestisce le reti ferroviarie della città, ha fatto sapere che “in queste ore la compagnia sta portando avanti le indagini sulla tragedia per cercare di chiarire quanto è successo”. “Pubblicheremo un altro comunicato appena avremo appurato le cause dell'incidente”, ha aggiunto “Trenes”, che nel testo "trasmette le proprie condoglianze ai familiari dei passeggeri morti" e sottolinea di essere "preoccupata per i feriti".

Anche i responsabili del sindacato ferroviario stanno cercando di capire quello che è successo. "Il sistema di freni del treno era stato controllato lo scorso martedì. Vogliamo essere molto prudenti, è un incidente strano", ha sottolineato Alberto Sobrero, delegato del sindacato “Union Ferroviaria”. Sia Sobrero sia un altro rappresentante del sindacato, Horacio Caminos, hanno però denunciato "l'incuria e la mancanza di investimenti da parte della società”: fatti che, hanno precisato, “stiamo denunciando ormai da più di dieci anni".

La stazione di Once è uno dei più importanti centri ferroviari dell'Argentina, rilevante snodo di collegamento tra i numerosi quartieri periferici e il centro della megalopoli di Buenos Aires. Da lì transitano ogni giorno circa 500.000 passeggeri. La stazione, inaugurata nel 1882, si trova nell'omonimo quartiere, a circa due chilometri dalla Plaza de Mayo. È stata completamente rinnovata nel 2007.

Leggi tutto