Guardano film porno in Aula, si dimettono 3 ministri indiani

1' di lettura

Ad ammirare le immagini hard sul cellulare, nel parlamento dello Stato del Karnataka, c'era anche il responsabile del dicastero per la Donna e l'Infanzia. In Aula intanto si stava svolgendo un'importante seduta sulla crisi agricola. VIDEO

Guarda anche:
Il "precedente" di un parlamentare italiano
Gli scatti rubati in Aula ai parlamentari italiani

Sorpresi a guardare un film porno in Aula, si sono dovuti dimettere tre ministri dello Stato del Karnataka, nell'India sud-occidentale. I tre sono stati colti sul fatto dalle telecamere di una tv nazionale, mentre guardavano un video hard sul cellurare, durante un'importante seduta parlamentare dedicata alla crisi agricola causata dalla siccità.

I tre politici, tra cui anche il ministro per la Donna e l'Infanzia, appartengono al principale partito della destra Bharathya Janata Party (Bjp) che è all'opposizione a livello nazionale, ma che è al potere nello stato dove sorge la città di Bangalore.
L'emittente che segue in diretta il dibattito parlamentare li ha ripresi di spalle mentre ammiravano le immagini hard sul telefonino. In realtà i diretti responsabili sono due, il ministro C.C. Patil, che si occupa di politiche femminili, e il suo collega Laxman Savadi, titolare del dicastero per la Cooperazione. Il terzo ministro per i Porti, Scienza e tecnologia, Krishna Palemar, ha invece fornito il video a luci rosse ai colleghi.

In seguito alla vicenda, il Bjp ha chiesto a tutte e tre i politici di lasciare l'incarico per non danneggiare l'immagine del partito in coincidenza con le elezioni regionali previste in cinque stati.

Guarda il video


Leggi tutto