Giorno della memoria: i fantasmi del Terzo Reich. VIDEO

1' di lettura

Su History Channel (canale 407 di Sky) il racconto delle conseguenze della Shoah sui discendenti delle vittime e dei carnefici. Con le testimonianze, tra gli altri, di Bettina Goering, nipote del braccio destro di Adolf Hitler. GUARDA L'ANTICIPAZIONE

Guarda anche:
"Si, siamo vivi": sopravvivere (e rinascere) dopo la Shoah
La Shoah e il rischio della "bulimia commemorativa"

I discendenti dei carnefici e delle vittime della Shoah in un unico drammatico racconto. "I fantasmi del Terzo Reich" è il documentario proposto da History Channel (canale 407 di Sky) venerdì 27 gennaio alle 21 in occasione del Giorno della memoria (guarda un estratto nel video in alto).

"Mi ero abituata all’idea che i responsabili della Shoah fossero 'altra gente', dei mostri che non avevano nulla a che fare con me. Qualcosa di molto astratto e per questo motivo molto distante da me. E improvvisamente mi sono dovuta rendere conto del fatto che mio nonno era uno di loro. Sebbene sappia di non essere direttamente responsabile di quanto accaduto, provo un senso di vergogna". Queste le parole di Ursula Boeger, discendente diretta di uno dei più efferati torturatori di Auschwitz.
Ursula e Bettina Goering, nipote di Herman Goering, colui che fu il braccio destro di Hitler e suo secondo in comando, raccontano in questo documentario lo shock della scoperta delle proprie origini e la difficoltà di affrontare il passato nel tentativo di cambiare il proprio futuro.

"In alcuni casi i figli dei perpetratori dell’Olocausto sentono di avere delle radici avvelenate, danneggiate. Alcuni di essi sono stati riluttanti ad avere dei figli per la paura di tramandare questo veleno alla generazione successiva" spiega Samson Munn, fondatore degli Austrian Encounters, l’associazione che incentiva il confronto tra i discendenti delle vittime dell’Olocausto e quelli dei nazisti.

Leggi tutto