Afghanistan, marine urinano sugli insorti: video shock

1' di lettura

E’ stata aperta un’inchiesta sul filmato che sta girando sul Web che mostra quattro uomini con la divisa Usa oltraggiare i cadaveri. Immagini che richiamano alla memoria lo scandalo delle torture nel carcere iracheno di Abu Ghraib

Guarda anche:
Vai allo speciale Afghanistan
La BBC scopre un'altra Abu Ghraib
Riapre il carcere di Abu Ghraib

(in fondo all'articolo tutti i video sull'Afghanistan)

Un video shock (QUI IL LINK), con quattro presunti marine Usa di stanza in Afghanistan che urinano sui cadaveri di alcuni insorti, sta facendo il giro del Web suscitando una sfilza di indignazioni e polemiche. Il corpo dei marine ha deciso di aprire un'inchiesta. "Non abbiamo ancora verificato l'origine e l'autenticità delle immagini", hanno spiegato i militari in un comunicato.

Il filmato, postato su Youtube, ha fatto infuriare i talebani, che l'hanno definito "un atto barbaro", anche se il portavoce Zabibullah Mujahid, ha assicurato che "non avrà ripercussioni negative sui nostri colloqui e sullo scambio di prigionieri, visto che sono allo stadio preliminare". Il portavoce del Pentagono, John Kirby, è intervenuto per prendere le distanze. "A prescindere dalle circostanze e dall'identità di chi appare nel filmato, si tratta di un comportamento disgustoso e inaccettabile per chiunque indossi un'uniforme. Mi ha rivoltato lo stomaco". Anche i marines hanno fatto sapere che "le azioni mostrate non sono compatibili con i valori del nostro Corpo".

Il filmato, postato mercoledì in modo anonimo su Youtube e altri siti della Rete, dura una quarantina di secondi; dopo aver controllato che non vi siano occhi indiscreti, quattro presunti marine fanno la pipì su tre cadaveri insanguinati, forse di talebani. Le immagini shock richiamano alla memoria lo scandalo delle torture nel carcere iracheno di Abu Ghraib, che nel 2004 gettò più di un'ombra sull'operato dei soldati americani nei teatri di guerra.

Leggi tutto