Putin alla piazza: "Ho ancora la maggioranza"

Mosca, un momento delle manifestazioni contro Putin
1' di lettura

Il giorno dopo la manifestazione che ha visto oltre 100mila russi protestare contro i presunti brogli elettorali, il portavoce del premier avverte: "Sia come uomo politico che come candidato alle presidenziali, il premier ha sempre ampio sostegno"

Guarda anche:
Russia, la "rivoluzione bianca" passa anche dal web
Mosca in piazza per una Russia senza Putin
Putin perde consensi, ma salva la maggioranza

Vladimir Putin continua ad avere la maggioranza in Russia. Lo ha detto il portavoce del premier, Dmitri Peskov, all'indomani della grande protesta contro il tandem Putin-Medvedev e i presunti brogli del voto legislativo che ha portato in piazza solo a Mosca oltre 100mila persone (GUARDA LE FOTO). "Sia come uomo politico che come candidato alle presidenziali, Putin ha sempre il sostegno della maggioranza", ha dichiarato il portavoce. 
Intanto, i partecipanti alle mobilitazioni che dal 4 dicembre, giorno delle elezioni della Duma che hanno visto la vittoria risicata di Edinaja Rossija (il partito di Putin), affollano le piazze della capitale e delle altre città russe, condividono su Facebook e Twitter foto e video delle proteste.
Non si riconoscono in alcun partito politico; sono semplicemente oppositori di Putin e Medvedev, sono studenti, operai e pensionati. Manifestano per chiedere elezioni libere (QUI LA MAPPA DELLE PRESUNTE IRREGOLARITA') e per mandare a casa il premier. Indossano un nastro bianco, diventato ormai il simbolo della mobilitazione e si radunano al solo grido di “Uno per tutti, tutti per uno”, slogan coniato dal blogger Alexei Navalny. C'era anche lui il 24 dicembre sul palco allestito a Mosca in prospettiva Sakharov.
"Qui c'é tanta gente per assaltare il Cremlino e la Casa Bianca (la sede del governo russo, ndr) - ha dichiarato - Per ora non lo faremo, ma se questi ladri continueranno ad ingannarci lo faremo".

Leggi tutto