La blogger tunisina: "Preoccupata dal partito islamista"

1' di lettura

Lina Ben Mhenni è stata una delle voci più attive durante la rivoluzione dei gelsomini. Ma ora segue con attenzione lo sviluppo politico del suo paese: "Molti leader islamici sono moderati in pubblico, ma estremisti nelle moschee". GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
SPECIALE MEDITERRANEO
Tutte le foto delle rivolte in Nord Africa
Tunisia, il voto non cancella i problemi: scontri in piazza
Primavera araba, un anno fa l'inizio delle rivolte

Lina Ben Mhenni è stata una delle blogger e giornaliste più attive nel raccontare la cosiddetta rivoluzione dei Gelsomini. E ora guarda con preoccupazione al nuovo governo islamico che si è insediato. "Il popolo tunisino ha partecipato a queste elezioni e la maggioranza ha scelto il partito islamista. Fa parte della democrazia accettare la scelta della maggioranza - spiega a SKyTG24 - ma io ho qualche preoccupazione. Ho trascorso questi ultimi mesi a osservare e analizzare i discorsi di alcuni leader del partito islamista e sono giunta alla  conclusione che giocano la carta della moderazione di fronte ai media e poi hanno una retorica più estremista quando parlano nelle moschee o nelle riunioni a porte chiuse."

Stessa preoccupazione anche per quanto sta accadendo in Egitto, dove, dice Lina Ben Mhenni, "la situazione è preoccupante soprattutto per quanto riguarda le libertà individuali e i diritti delle donne". Per quanto riguarda la Siria,  la giornalista spiega di essere in contatto con alcuni blogger siriani. "Quello che avviene lì è un crimine contro l'umanità".

Leggi tutto