Jacques Chirac colpevole di uso improprio di fondi pubblici

1' di lettura

Due anni di carcere con la condizionale. Questa la pena inflitta all'ex presidente francese, al potere dal 1995 al 2007, processato per corruzione. E' il primo caso di condanna di un capo di Stato dai tempi del maresciallo Philippe Petain nel 1945

Il tribunale francese, giovedì 15 dicembre, ha dichiarato colpevole l'ex-presidente Jacques Chirac in un processo per corruzione in politica nel primo caso di condanna di un capo di Stato dai tempi del maresciallo Philippe Petain nel 1945. Il giudice ha dichiarato Chirac - 79enne al potere dal 1995 al 2007 e che non era in aula - colpevole di uso improprio di fondi pubblici. Due anni di carcere con la condizionale: questa la pena inflitta dal tribunale di Parigi per il caso dei falsi impieghi al Comune di Parigi.

Chirac è stato processato con l'accusa di aver distratto fondi pubblici destinandoli per impieghi fittizi per compagni politici quando era sindaco di Parigi tra il 1977 e il 1995, un
periodo in cui diede vita a un nuovo partito di centro-destra che lo lanciò nella sua corsa per le Presidenziali. 

Leggi tutto