Giappone, il tour virtuale di Google nei luoghi del sisma

La città di Soma dopo il terremoto e lo tsunami dell'11 marzo
1' di lettura

Si chiama "Building the memories" ed è il nuovo servizio lanciato dal motore di ricerca. Permette di esplorare alcune aree del Paese prima e dopo il terremoto e lo tsunami dell'11 marzo

Guarda anche:
Le immagini su Google Street View prima e dopo il disastro
Tsunami Giappone: news, foto e video. Lo speciale
Il video dell'onda anomala

di Alberto Giuffrè

Prima c'erano le case, dopo solo le macerie. Prima c'erano gli alberi, poi solo i rami secchi. La distanza tra il prima e il dopo, in Giappone, può essere tutta in un click. Almeno sulla nuova pagina di Google che permette di fare un tour virtuale nelle zone colpite dal terremoto e dallo tsunami dell'11 marzo 2011. Il progetto si chiama "Building the memories" ("costruire i ricordi") ed è stato presentato lunedì 12 dicembre.

Lo strumento utilizzato è "Street View". In questo caso però, alle funzioni già note si aggiungono due bottoni: "before" e "after". Due parole che consentono un viaggio nel tempo prima e dopo l'11 marzo. Ogni schermata, in basso a destra, riporta anche la data esatta di quando è stata scattata la foto (GUARDA IL CONFRONTO).

Non è la prima volta che Google si occupa del Giappone in difficoltà. Subito dopo la tragedia il colosso di Mountain View aveva lanciato una mappa interattiva per facilitare la ricerca dei dispersi. Adesso, oltre allo speciale Street View arriva anche un sito, solo in giapponese, chiamato “Mirai e no kioku” ("ricordi per il futuro"). Attraverso le foto caricate dagli stessi utenti, i cittadini potranno ricordare come erano le case, i quartieri e le città prima che il terremoto e lo tsunami mettessero in ginocchio il Paese.

Tutti i video sul terremoto e lo tsunami in Giappone

Leggi tutto