Francia, De Villepin si candida alle presidenziali del 2012

Dominique De Villepin
1' di lettura

Brutte notizie per Nicolas Sarkozy. Il pupillo di Jacques Chirac, ex primo ministro ed ex ministro degli esteri in corsa per l'Eliseo. Propone un governo di unità nazionale per "difendere una certa idea della Francia".

Guarda anche:
Francia: il candidato della sinistra è Hollande
Francois Bayrou: il centrista che parte da Twitter
L'estrema destra punta su Marine Le Pen
Nicolas Sarkozy e Carla Bruni: LE FOTO

Sparigliando i giochi che sembravano già fatti per le presidenziali francesi del 22 aprile 2012 - Nicolas Sarkozy da una parte e il socialista Francois Hollande, oltre a Marine Le Pen e il centrista Francois Bayrou - Dominique de Villepin ha annunciato che anche lui si candida per l'Eliseo. L'ex delfino di Jacques Chirac, nemico acerrimo di Sarkozy, de Villepin ha reso noto che si candida da indipendente "al di sopra delle parti", proponendo di costituire un governo di unità nazionale. Una candidatura da gollista che non potrà che indebolire le chance di Sarkozy. "Potremmo continuare con lo stesso (presidente) per altri cinque anni. Ma dieci anni sono un lungo....", ha ironizzato senza finire la frase.

"Intendo difendere una certa idea della Francia - ha detto alla tv TF1 -. Ho una convinzione: la sfida del 2012 sarà la sfida della verità, del coraggio e della volontà". De Villepin, fondatore del movimento "Republique solidaire" (Rs) si è detto "inquieto" di vedere "la Francia umiliata dalla legge di mercato che impone sempre più austerità... Oggi, la nostra sovranità ci sfugge in gran parte. Noi ci allineiamo a interessi che non sono quelli della Francia. Io credo che ci voglia più coraggio".

Dominique Galouzeau de Villepin, 58 anni, diplomatico di carriera, non ha mai partecipato a un'elezione. è stato segretario generale dell'Eliseo dal '95 al 2002 sotto la presidenza Chirac. Divenuto ministro degli Esteri, divenne famoso nel febbraio 2003 sostenendo all'Onu il "no" della Francia alla guerra in Iraq. Nel 2004 fu nominato da Chirac ministro dell'Interno, quindi primo ministro. De Villepin è un nemico giurato di Nicolas Sarkozy, che nel 2007 gli portò via la candidatura della destra all'Eliseo. L'ex premier venne coinvolto quindi nellO scandalo Clearstream: finisce sotto processo con l'accusa di essere il mandante di una macchinazione per far apparire Sarkozy corrotto attraverso falsi documenti bancari, ma viene assolto in primo e secondo grado. Nel giugno 2010 lancia il suo partito, Republique solidaire, al momento accreditato dell'1% dei consensi. Ma De Villepin può contare su un consenso ben più ampio nella destra francese, ora che ha ufficializzato la sua intenzione di correre per l'Eliseo. Forse non abbastanza per vincere, ma sicuramente abbastanza per diventare una dura spina nel fianco di Nicolas Sarkozy.

Leggi tutto