Libia, liberati i pescherecci italiani sequestrati

1' di lettura

Le due imbarcazioni erano state sequestrate dalle autorità libiche lo scorso sabato. I dodici marinai stanno bene. "Dopo alcuni giorni si è risolto tutto nel migliore dei modi" dice il sindaco di Aci Castello

Guarda anche:
Vai allo speciale Mediterraneo

Sono stati rilasciati i due motopesca sequestrati sabato scorso dalle autorità libiche. Si tratta dell' "Asia", con cinque uomini di equipaggio, della flotta di Mazara del Vallo ma di proprietà di un armatore di Aci Castello, e dell' "Astra", con sette uomini di equipaggio, iscritto al compartimento marittimo di Siracusa. A darne notizia è il sindaco di Aci
Castello, Filippo Drago, che conferma anche che i marinai stanno tutti bene.
"Dopo alcuni giorni di attesa - aggiunge il sindaco- finalmente si è risolto tutto nel migliore dei modi, e per questo desidero esprimere la mia soddisfazione, e soprattutto il mio personale ringraziamento, all'ambasciatore italiano a Tripoli ed al console italiano a Misurata, ed alla Prefettura di Catania con cui sono stato costantemente in contatto".

Leggi tutto