Egitto nel caos: sul web i video degli scontri

1' di lettura

Morti e feriti in Piazza Tahrir, al Cairo, a pochi giorni dalle elezioni. La polizia continua a reprimere la protesta dei manifestanti che chiedono le dimissioni della giunta militare andata al potere dopo la caduta di Mubarak. LE IMMAGINI

Guarda anche:
Lo speciale Mediterraneo di Sky.it
Scontri in piazza Tahrir: le immagini dal web
Tornano gli scontri in piazza Tahrir. Un morto

Clima sempre più teso in Egitto a pochi giorni dalle elezioni parlamentari (previste per il 28 novembre). All'alba di lunedì 21 novembre, dopo una notte di calma apparente, sono ripresi per il terzo giorno consecutivo i disordini in piazza Tahrir, al Cairo, e nelle sue immediate vicinanze. I manifestanti chiedono le dimissioni della giunta militare andata al potere dopo la caduta di Mubarak. E lo fanno nel luogo diventato un simbolo della rivolta avvenuta in febbraio. Nelle prime due giornate di tumulti, secondo fonti ospedaliere ci sarebbero stati almeno 20 morti, molti dei quali solo domenica 20 (LE FOTO). I feriti sarebbero migliaia.

Lunedì 21 centinaia di dimostranti sparpagliati in tanti drappelli hanno ingaggiato scontri con la polizia in assetto anti-sommossa: gli agenti hanno fatto di nuovo ricorso ai lacrimogeni contro la folla, che ha reagito con un fitto lancio di sassi e mattoni.

Intanto in Rete i manifestanti continuano a pubblicare i video degli scontri. In alcune immagini (guarda il video in alto) si vedono anche i corpi delle vittime trascinati dai militari. In altre si respira il clima di tensione, tra il rumore degli spari e le urla della folla. Segui gli aggiornamenti su Twitter.

Le immagini sarebbero state girare la sera del 20 novembre in piazza Tahrir. Si vede anche un manifestante ferito portato via da una ambulanza




Questo video, postato su Twitter, sembrerebbe dimostrare l'utilizzo di lacrimogeni da parte della polizia in piazza Tahrir




Piazza Tahrir in fiamme



Gli slogan della folla e in sottofondo il rumore degli spari. Il video sarebbe stato girato nella via Mohammed-Mahmoud che conduce a piazza Tahrir


Leggi tutto