Grecia, fumata nera sul nuovo governo

1' di lettura

Il premier uscente George Papandreou appare in televisione per annunciare un accordo con l'opposizione. Ma poche ore dopo arriva la smentita: il Consiglio dei leader politici viene rimandato a giovedì 10

Guarda anche:
Grecia, c'è l'accordo per un governo di unità nazionale
L'Ue avverte la Grecia: senza piano niente aiuti
L’Europa avverte la Grecia: senza piano, fine degli aiuti

(in fondo all'articolo tutti i video sulla crisi economica)

Ancora un nulla di fatto sul nome del nuovo premier greco. Il Consiglio dei leader politici greci convocato dal primo ministro uscente George Papandreou sulla nomina del nuovo premier e del nuovo governo del Paese, è stato rinviato a giovedì 10. Lo ha reso noto la presidenza. A quanto si apprende un consenso sul nome del presidente del Parlamento Filippos Petsalnikos non sarebbe stato raggiunto e molti esponenti della destra e gli stessi seguaci di Antonis Samaras di Neo Democratia, si sarebbero opposti alla nomina.

E' stato così smentito l'annuncio dato nel pomeriggio di mercoledì 9 dallo stesso Papandreou: "Le forze politiche della Grecia hanno trovato un accordo per portare il Paese fuori dalla crisi - aveva detto il premier uscente in diretta tv - Nonostante la diversità di opinione abbiamo formato un nuovo governo".

Leggi tutto