Kabul, attacco kamikaze: muoiono 13 soldati Nato

1' di lettura

Obiettivo dell'attentato dei talebani era un pullman militare americano che si trovava in un quartiere sud-occidentale della città. Hanno perso la vita anche un poliziotto e tre civili afghani. FOTO E VIDEO: LO SPECIALE

SPECIALE AFGHANISTAN
SFOGLIA L'ALBUM FOTOGRAFICO

Leggi: 24 ore nella base degli italiani "prigionieri"
Leggi: L'Afghanistan e le piccole allieve senza volto

(in fondo all'articolo tutti i video dall'Afghanistan)

Tredici soldati della Nato e tre civili e un poliziotto afghani sono rimasti uccisi nell'attacco di un kamikaze talebano a Kabul.
A riferirlo, una fonte militare occidentale.
Obiettivo dell'attacco era un pullman militare Usa: la maggior parte dei soldati uccisi sono infatti americani.

L'attacco è avvenuto alle 11 ora locale di sabato 29 ottobre nella piazza Dar-ul-Aman (guarda la mappa), in un quartiere sud-occidentale in cui si trovano il Museo nazionale, l'ex palazzo reale e alcuni ministeri.
L'attentatore si è lanciato con la sua auto contro il pullman che trasportava i militari Usa. I talebani hanno rivendicato l'attentato.

Nelle stesse ore si è avuta notizia di una donna kamikaze che si è fatta saltare in aria davanti agli ufficio dei servizi segreti di Asabadab, nella provincia orientale di Kunar. Due guardie sono rimaste ferite nell'esplosione.

Leggi tutto