Assange tra gli indignados a Londra: fermato dalla polizia

(foto tratta da Twitter: @suigenerisjen)
1' di lettura

Al fondatore di Wikileaks è stato impedito di indossare una maschera mentre partecipava alla manifestazione nella City. "Noi non possiamo renderci anonimi, mentre questo è consentito ai conti bancari in Svizzera". GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
FOTO: La manifestazione pacifica - Gli scontri - L'assalto alla camionetta: fotosequenza In fiamme uffici in via Labicana - Le proteste nel mondo I commenti su Twitter - Gli scontri sui siti stranieri

VIDEO: Incendiato un blindato dei carabinieri - Assaltato un mezzo della polizia - Assange tra gli indignati a Londra - Indignados in tutto il mondo: la scheda - I black bloc attaccano i manifestanti

COMMENTI - Alemanno: "Il peggio di tutta Europa" - Draghi: Gli indignati hanno ragione. Peccato per gli scontri

(in fondo all'articolo i video sulle manifestazioni del 15 ottobre)

Julian Assange scende in piazza con gli 'Indignati' a Londra. Secondo quanto riferito via Twitter da uno dei suoi avvocati il fondatore di Wilikeaks è stato fermato dalla polizia che gli ha impedito di indossare una maschera.

Assange, in un primo momento fermato dalla polizia, si trova ora sulla gradinata della cattedrale di St. Paul (guarda la mappa), mentre la folla scandisce il suo nome, "Julian, Julian!".
Inizialmente si era diffusa tra i partecipanti al corteo e tra coloro che stanno seguendo gli eventi attraverso i social network la notizia che Assange era stato arrestato.

In realtà, ha precisato una dei suoi legali, Jen Robinson, Assange è stato fermato dalla polizia che gli ha impedito di indossare una maschera. "Noi non possiamo indossare una maschera per renderci anonimi, mentre questo è consentito ai conti bancari in Svizzera", ha commentato via Twitter.

Guarda i video pubblicati su Youtube:



Leggi tutto