Egitto, dopo gli scontri il governo presenta le dimissioni

1' di lettura

Il primo ministro Sharaf: la scelta è nelle mani del Consiglio supremo delle forze armate. La decisione arriva dopo i tafferugli tra copti ed esercito avvenuti lo scorso 9 ottobre. LO SPECIALE

Guarda anche:
Lo speciale dedicato alle rivolte del Mediterraneo
L'album fotografico

Il premier egiziano, Essam Sharaf, ha presentato le dimissioni del suo governo al Consiglio supremo delle Forze armate, guidato dal generale Hussein Tantawi. Lo ha reso noto lo stesso Sharaf.
Sharaf ha parlato durante una conferenza stampa al Cairo. Poco prima il vicepremier egiziano, Hazem El-Beblawi, si era dimesso dal suo incarico.

Per il sito web di al-Wafd, la giunta militare accetterà nelle prossime ore le dimissioni.
La decisione arriva gli scontri tra copti ed esercito avvenuti domenica 9 ottobre davanti alla sede della tv di stato al Cairo.
"Le nostre dimissioni - ha detto il primo ministro - sono nelle mani del Consiglio supremo delle forze armate, che può accettarle in qualsiasi momento".

Leggi tutto