Germania: spari vicino alla messa del Papa

1' di lettura

Tre colpi sarebbero stati sparati con un'arma ad aria compressa nei pressi di un posto di blocco a Erfut, due ore prima della celebrazione. Il responsabile è già stato fermato. La polizia: "Nessuna attinenza con la visita del Pontefice"

Alcuni colpi di un'arma ad aria compressa sono stati sparati in prossimità di un posto di controllo, istituito in occasione della messa di Papa Benedetto XVI nella cattedrale di Erfurt (guarda la mappa), in Germania. Un addetto alla sicurezza tedesco avrebbe avvertito un bruciore a una gamba e così gli agenti si sabbero accorti degli spari. L'incidente sarebbe avvenuto prima che cominciasse la celebrazione, intorno alle 7 del mattino, e a centinaia di metri di distanza dall'altare.

La polizia ha reso noto che un uomo è stato fermato, per tentate lesioni personali, con l'accusa di aver cercato di ferire due agenti sparando nella loro direzione. La polizia ha precisato anche che l'incidente è avvenuto "nei pressi di Moritzhof", un centro commerciale della cittadina della Turingia, e che "non ha niente a che fare con la visita del Pontefice".
La polizia ha fermato il sospettato "nel suo appartamento, che è stato perquisito, sequestrando due armi ad aria compressa".

Il pontefice è al terzo giorno della visita nel suo Paese natale. Il direttore della Sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, ha assicurato che il viaggio "prosegue secondo il programma previsto e senza preoccupazioni" e che dopo la messa il Papa è stato informato della vicenda.

Leggi tutto