Berlino, vince il partito dei Pirati

1' di lettura

Elezioni regionali nella capitale tedesca. La Spd conferma il sindaco Wowereit, pur perdendo il 2%. Tiene la Cdu di Angela Merkel, mentre i liberali della Fdp perdono quasi il 6%. Ma la vera sopresa è il movimento nato su Internet, che conquista l'8,9%

Guarda anche:
A marzo la prima sconfitta storica della Cdu
Angela Merkel: la cancelliera tedesca. LE FOTO
Ma in Svezia i Pirati sono già in crisi

Risultati sorprendenti nelle elezioni regionali di Berlino. I partiti tradizionali, Spd e Cdu, confermano più o meno i propri voti, ma dalla capitale tedesca arriva la furia del partito dei Pirati, una formazione libertaria nata su Internet che al suo esordio si attesta all'8,9% dei voti (clicca qui per tutti i risultati, dal sito di Der Spiegel). Alla guida della città, da sempre un feudo della sinistra, si conferma il sindaco/governatore (a Berlino le due figure coincidono) Klaus Wowereit della Spd. Il suo partito perde circa due per cento, attestandosi al 28,3%. Un risultato dolce amaro, che gli permette da un lato di restare la prima formazione nella capitale, ma comunque sotto le aspettative. Per Wowereit si chiudono dunque le prospettive di una candidatura al cancellierato.

Perde anche la Linke, la formazione più a sinistra, alleata della SPD nella guida della città, che si attesta all'11,4%. I socialisti saranno ora costretti a trovarsi un nuovo alleato per formare la coalizione. La scelta più probabile sembrano i Verdi, fino ad oggi all'opposizione che, guadagnando il 4,5% dei voti, raggiungono il 17,6%. Un risultato all'apparenza ottimo, se non fosse che fino a qualche mese fa i sondaggi davano il partito ecologista in testa. Renate Kuenasts, candidata alla guida di Berlino, non ha nascosto la sua delusione. "Potevamo fare meglio" ha detto nelle prime interviste televisive.

La Cdu, il partito di Angela Merkel, guadagna il 2,1% dei consensi, attestandosi al 23,4% dei voti. Un risultato che fa tirare un sospiro di sollievo alla Canceliera, che nel corso dell'anno aveva dovuto incassare pesanti sconfitte.

Ma la vera sorpresa è il partito dei Pirati. Con il loro 8.9% conquistano 15 seggi nel parlamento berlinese. Un risultato che va anche oltre le loro più rosee aspettative, tanto che si erano presentati con in lista soltanto 15 candidati. Avessero guadagnato un seggio in più, lo avrebbero dovuto lasciare vuoto. Secondo molti commentatori il loro exploit ricorda i successi dei Verdi negli anni '80. Resta ora da vedere se saranno in grado di capitalizzare questo successo con una proposta politica ad ampio raggio.

E' invece disastroso il risultato della FDP. Il partito liberale, che in questo anno ha perso in ogni elezione regionale, scende all'1,9%, il peggior risultato di sempre. Un esito che rischia di ripercuotersi a livello federale, dove la Merkel, stando alle indiscrezioni della stampa tedesca, potrebbe essere tentata di sciogliere in anticipo le Camere. Il progetto della Cancelliera, da sempre più pragmatica che ideologica, sarebbe quella di proporsi alla guida di una nuova Grosse Coalition, insieme alla SPD.

Leggi tutto