Madrid, nubifragio alla veglia con il Papa: 7 giovani feriti

1' di lettura

Un improvviso temporale ha interrotto il discorso di Benedetto XVI ai ragazzi presenti per la Giornata Mondiale della Gioventù. Nessuno è in gravi condizioni. Le folate di vento hanno fatto volare anche lo zucchetto del pontefice. GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
I Papa-Boys invadono Madrid, al via la Gmg. FOTO
Spagna, indignados contro la visita di Ratzinger. VIDEO
Indignados contro il Papa, notte di scontri a Madrid

Un improvviso temporale si è abbattuto sabato sera sull'aeroporto di Cuatro Vientos dove era in corso la Veglia di Preghiera della Giornata Mondiale della Gioventù.
Mentre Benedetto XVI stava iniziando a pronunciare le sue prime parole ai giovani pellegrini le raffiche di vento e la pioggia hanno costretto il Papa a interrompersi.
Benedetto XVI è rimasto sorridente, sotto gli applausi della enorme folla di giovani, anche quando una folata di vento ha fatto volare lo zucchetto, il copricapo che indossa il pontefice.

Il nubifragio ha creato però non pochi disagi ai milioni di giovani presenti a Madrid e ha provocato anche sette feriti. Nessun è in condizioni gravi, hanno precisato le fonti mediche spagnole. In tre casi si tratta di fratture o di possibili fratture, negli altri di contusioni. La tempesta ha fatto cadere una torretta usata per i cavi elettrici e diverse tende attorno al palco nel quale si trovava il Papa. Proprio la caduta delle tende avrebbe provocato il ferimento delle sette persone. Una ragazza ha riportato la frattura del naso, una donna una possibile frattura di una rotula, per un'altra c'è l'ipotesi di una frattura della spalla.

Il forte temporale è arrivato al termine di una giornata molto calda. Centinaia di migliaia di giovani avevano atteso il Papa per ore sotto una afa insostenibile, con il termometro a 40 gradi. Un migliaio di ragazzi hanno dovuto essere assistiti dai servizi medici d'urgenza. E presto è mancata anche l'acqua da bere, hanno segnalato anche su Facebook tanti di loro.

Leggi tutto