Germania, politico si dimette per relazione con una 16enne

1' di lettura

Christian Von Boetticher, quarantenne candidato di punta del partito di Angela Merkel nelle elezioni regionali del 2012, ha dovuto fare un passo indietro peri suoi rapporti con una minorenne conosciuta su Facebook. Ma lui si giustifica: "Era vero amore"

Leggi anche:
Scandalo in Germania: un ministro ha copiato la tesi
Germania, anche la Rete contro von Guttenberg
Von Guttenberg si dimette

Un nuovo scandalo colpisce la politica tedesca e in particolare la CDU, il partito della cancelliera Angela Merkel. Christian von Boetticher, quarantenne leader dei cristiano democratici dello Schleswig-Holstein (il Land più settentrionale, al confine con la Danimarca) e candidato di punta per le elezioni regionali del 2012, si è dimesso dai suoi incarichi di partito a causa di una relazione con una ragazza minorenne di 16 anni. L'annuncio del passo indietro e la spiegazione delle motivazioni sono arrivate dallo stesso von Boetticher in una conferenza stampa arrivata alla fine di una lunga riunione con i vertici del suo partito.

Von Boetticher, che è celibe, ha spiegato, tra le lacrime, di non considerare la relazione, che in Germania è legale, "un errore privato, quanto piuttosto un errore politico". Ha raccontato di aver conosciuto la ragazza nel 2010, prima che venisse decisa la sua candidatura alla guida del Land, e di essersene innamorato. La decisione delle dimissioni è arrivata dopo un vertice in cui i colleghi di partito lo hanno accusato di leggerezza, sottolineando come la relazione lo metteva a rischio di eventuali ricatti. Il politico si è difeso sostenendo di non aver infranto nessuna legge e di essere stato mosso solo da sentimenti personali. Nel corso della conferenza stampa l'ex candidato della Cdu si è giustificato dicendo che si trattava di "vero amore". La relazione, che secondo la Bild sarebbe nata su Facebook, si è comunque  conclusa nel 2010.

Lo scorso febbraio la maggioranza che sostiene il governo di Angela Merkel era passata sotto un altro scandalo. Allora al centro del dibattito era finito Karl Theodor von und zu Guttenberg, ministro della Difesa ed esponente della CSU, il partito bavarese gemello della CDU, accusato di aver copiato la sua tesi di dottorato. Il giovane politico bavarese, a cui l'università di Bayreuth aveva ritirato il titolo, alla fine era stato costretto a dimettersi.

Leggi tutto