Oslo, chi sono gli jihadisti che hanno rivendicato l'attacco

Un'immagine dell'attentato a Oslo
1' di lettura

Nelle prime ore dopo l'esplosione di una bomba a Oslo un gruppo di estremisti islamici si attribuisce l'attentato. Lo scorso dicembre avevano fatto esplodere due ordigni a Stoccolma. Ma restano molti dubbi

Guarda anche:
Bomba nel centro di Oslo: LE FOTO
Norvegia, sparatoria a un meeting di laburisti
Attentato a Oslo, le testimonianze sul web

(in fondo al pezzo tutti gli aggiornamenti video sugli attacchi alla Norvegia)

Chi si nasconde dietro alla bomba esplosa venerdì pomeriggio a Oslo? Nelle prime ore dopo l'attentato che ha causato diversi morti e feriti, l'unica rivendicazione dell'atto, rilanciata nel forum di estremisti islamici Shmuck, è quella del gruppo Ansar al Jihad al Alami, "i sostenitori della jihad globale.
L'organizzazione, guidata da Abu Suleiman, si era già macchiata, lo scorso dicembre, di un attentato a Stoccolma, costato la vita a una persona, e lo scorso maggio nei vari siti e forum estremistici aveva rilanciato l'invito a nuovi attacchi contro l'America e i paesi della Nato.

Nella rivendicazione pubblicata nelle prime ore dopo l'attentato si parla della volontà di colpire la Norvegia per il suo impegno in Afghanistan e in Libia e per aver ripubblicato le famigerate vignette su Maometto. E si annunciano nuovi attacchi. Ma quanto è affidabile questa rivendicazione? Secondo l'agenzia di stampa Agi lo stesso gruppo jihadista ha smentito di aver organizzato l'attentato. Per sapere la verità bisognerà aspettare ancora del tempo.

Leggi tutto
Prossimo articolo