Atene, lacrimogeni contro i manifestanti

1' di lettura

In migliaia sono scesi in piazza per protestare contro le misure di austerità imposte da Ue e Fmi. Scontri tra manifestanti e forze dell'ordine in assetto anti-sommossa. LE FOTO

CRISI GRECIA, L'ALBUM FOTOGRAFICO

Disordini sono scoppiati ad Atene dove, al pari che in altre città della Grecia, migliaia di persone sono scese in piazza in concomitanza con lo sciopero generale, proclamato contro il piano di austerità imposto da Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale per cercare di risolvere la grave crisi debitoria che attanaglia il Paese: secondo testimoni oculari, nel centro della capitale ellenica è dovuta intervenire la polizia in assetto anti-sommossa, con un fitto lancio di lacrimogeni contro decine di manifestanti.

Secondo testimoni sul posto, una dozzina di persone che hanno preso parte al corteo sono rimaste intossicate.
A quanto si apprende, inoltre, un uomo di circa 40 anni di età, Christos Reso, ha riportato un ematoma cranico durante la marcia dei sindacati nel centro di Atene. Intanto, secondo quanto riferisce il sito web zougla.gr, l'unico funzionante in pieno black-out dei media, in serata si sono verificati gravi incidenti sulla via Sturnari nei pressi del Politecnico di Atene che ricordano, scrive il sito, quelli che fecero seguito alla morte dello studente Alessandro Grigoropoulos l'anno scorso.

Leggi tutto