Ecco i video inediti di Osama Bin Laden

Osama Bin Laden
1' di lettura

Gli Stati Uniti rendono pubblici i filmati sequestrati durante il raid nel quale è stato ucciso il leader di Al Qaeda. Tra essi ce ne è uno in cui lo sceicco guarda se stesso in televisione. GUARDA I VIDEO

Guarda anche:
2001-2011: vai allo speciale. Video, foto e le ultime news
La fotostoria di Bin Laden

FOTO: Il covo di Bin Laden - La folla davanti alla Casa Bianca - I festeggiamenti a NYIl blitz visto dalla Casa Bianca

Commenta nel FORUM

(In fondo all'articolo tutti i video sulla morte di Bin Laden)

Gli Stati Uniti hanno deciso di diffondere i video di Osama Bin Laden sequestrati durante il raid di lunedi che ha portato all'eliminazione del fondatore di Al Qaeda. In totale si tratta di 5 video incluso uno in cui si vede lo stesso Osama che guarda alla tv un servizio su di lui. Le clip offrono una prima immagine della vita del fondatore di Al Qaeda dietro le quinte e soprattutto video di propaganda da cui emerge come Osama fosse ossessionato dalla cura della propria immagine tanto da rasentare il culto della personalità.

Gli analisti Usa ritengono "molto interessante" il video in cui Bin Laden "guarda se stesso" in tv, perché non escludono che il leader di Al Qaida stesse lavorando ad un nuovo messaggio terroristico da diffondere prossimamente. Mentre in altri video Bin Laden appare "molto più quotidiano", con la barba in disordine, in questo - ha riferito la Cnn - la sua immagine appare molto più curata, attenta nei particolari.

Ecco il video in cui Osama Bin Laden segue un telegiornale in cui si parla di lui:




Il primo dei cinque video di Bin Laden resi pubblici dal Pentagono che mostrano il leader di Al Qaeda nell'atto di leggere un messaggio è stato registrato nell'autunno del 2010. Lo ha precisato la Cnn. Dalle immagini appare evidente che Bin Laden si è tinto la barba prima di essere ripreso. Nel video in cui Bin Laden appare invecchiato e stanco, è infatti evidente che la sua barba è quasi interamente bianca. Alcuni dei video sequestrati secondo il Pentagono erano dei 'provini' in preparazione di un nuovo messaggio a cui Bin Laden stava lavorando.

Secondo il Pentagono, dal materiale sequestrato emerge "in modo chiaro" che Osama Bin Laden aveva ancora il pieno controllo di Al Qaida, e che il suo nascondiglio di Abbotabad fungeva "come un vero centro di comando".  "Il compound  era un comando attivo, un centro di controllo per il leader di Al Qaida, ed è chiaro che lui non era solo uno stratega del gruppo" ha affermato uno dei dirigenti del Pentagono nel rendere pubblici i video.

Il materiale è "il più importante mai sequestrato". Ha permesso di accertare "senza alcun dubbio" che Osama bin Laden da quel remoto angolo del mondo reggeva ancora le fila dell'organizzazione terroristica. Non solo in termini di ispirazione, o strategici, ma anche in termini operativi. Per il Pentagono, infatti, "il materiale finora esaminato mostra quanto Bin Laden continuasse ad essere un leader attivo all'interno di Al Qaida, fornendo strategie, dando al gruppo istruzioni di carattere sia tattico, sia operativo" hanno sottolineato al Pentagono.

Il video in cui Osama ha una barba tinta. Il video dovrebbe risalire all'autunno del 2010:



Leggi tutto