Bin Laden, Obama a Ground Zero in ricordo delle vittime

Il presidente americano Barack Obama
1' di lettura

Dopo l'uccisione del leader di Al Qaeda, il presidente Usa torna sul luogo dell'attentato dell'11 settembre 2001 in cui morirono più di 2600 persone. Prima ha visitato la caserma dei pompieri che perse 15 uomini nell'attacco alle Torri Gemelle

Guarda anche:
2001-2011: vai allo speciale. Video, foto e le ultime news

FOTO: Il covo di Bin Laden - La folla davanti alla Casa Bianca - I festeggiamenti a NYIl blitz visto dalla Casa Bianca

Commenta nel FORUM

(In fondo all'articolo tutti i video sulla morte di Bin Laden)

Barack Obama torna a Ground Zero, dopo l'uccisione di Osama Bin Laden. Il presidente degli Sati Uniti ha deposto una corona di fiori sul luogo dell'attentato (guarda le foto), nel silenzio più totale.
Poi, ha scambiato alcune parole con parenti delle vittime, molte delle quali erano molto emozionate, alcune di loro sull'orlo delle lacrime, oltreché con diversi poliziotti della Nypd, la polizia di New York.

Al suo arrivo, Obama è stato accolto da Rudolph Giuliani, sindaco all'epoca degli attentati. Giuliani ha accompagnato il presidente nella visita alla caserma dei pompieri che ha perso 15 uomini negli attacchi dell'11 settembre. Qui Obama ha incontrato i vigili del fuoco e ha sottolineato che con la sua visita ha voluto "sostanzialmente portare il grazie degli Stati Uniti" ai pompieri. "Quanto successo dieci anni fa - ha detto - è qualcosa che va al di là dei partiti e delle amministrazioni", i vigili del fuoco sono servitori che "fanno sacrifici ogni giorno, come i nostri soldati".
"Questo è un luogo simbolo dei sacrifici straordinari fatti in quel terribile giorno di dieci anni fa - ha detto Obama - ovviamente non potete riavere gli amici che avete perso. Ma quanto avvenuto domenica scorsa manda al mondo un messaggio chiaro: quando diciamo che non ci dimenticheremo, lo intendiamo alla lettera".

Nel corso del viaggio verso New York, durante il volo dell'Air force One, il portavoce della Casa Bianca Jay Carney aveva sottolineato che il presidente Usa ha ritenuto "appropriata e opportuna" la visita dopo che il leader di Al Qaeda è stato catturato e ucciso. L'obiettivo, ha detto ancora il portavoce, è dare "riconoscimento alla terribile perdita che soffrì New York l'11 settembre e al peso che da allora hanno sopportato i parenti e le persone care delle vittime". Il presidente tornerà nuovamente a Ground Zero in settembre, per il decimo anniversario degli attentati del 2001.

Leggi tutto