Alabama in ginocchio per una serie di tornado: IL VIDEO

1' di lettura

Centinaia di vittime per la forte ondata di maltempo che ha colpito il sud e l'ovest degli Stati Uniti. Diverse le zone dove è stato dichiarato lo stato di emergenza. Chiuse anche tre centrali nucleari. LE IMMAGINI

LE FOTO - LE PREVISIONI DEL TEMPO NEGLI USA

Si aggrava il bilancio delle vittime per il maltempo che ha colpito negli ultimi tre giorni, da martedì a giovedì 28 aprile, il Sud degli Stati Uniti, dove una serie di tornado hanno portato morte e distruzione. La Cnn ha riferito che sono stati accertati finora 247 morti, di cui 162 in Alabama, 32 in Mississippi, 30 in Tennessee, 14 in Georgia, 8 in Virginia e 1 in Arkansas. Secondo i meteorologi, il bilancio più grave in vite umane da 40 anni a questa parte. E le autorità ritengono che il numero delle vittime salirà.

Le tempeste hanno colpito una dozzina di stati. Decine di piccole località hanno subito gravi danni. Una di esse, Tuscaloosa, in Alabama, è stata letteralmente spazzata via, dopo essere stata attraversata da un tornado mostruoso che aveva quasi due chilometri di diametro. Qui è stato colpito un college dove sono morti 15 studenti. La tempesta ha abbattuto 25 linee dell'alta tensione e centinaia di migliaia di case, quasi un milione di persone - un quinto della popolazione dell'Alabama -, in tutto lo Stato sono rimaste senza energia elettrica. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha perciò dichiarato lo stato di emergenza per l'Alabama e ha disposto l'invio di aiuti federali. Nel frattempo, per precauzione la Tennessee Valley Autohority ha chiuso tre reattori nucleari di una centrale in Alabama.

Secondo il Servizio meteorologico nazionale, l'ondata di maltempo si sta spostando sugli Stati della costa Atlantica. In stato d'allerta, in particolare, Georgia, Sud e North Carolina.
Il governo locale ha dichiarato la stato d'emergenza, come pure in Arkansas, Kentucky, Mississippi, Missouri, Tennessee e Oklahoma.

Leggi tutto