Long Island: caccia al serial killer delle prostitute

La polizia di New York durante il ritrovameno degli ultimi due cadaveri
1' di lettura

Ha ucciso e seppellito dieci donne senza mai lasciare una traccia. Per gli inquirenti potrebbe trattarsi di un ex poliziotto. La testimonianza della madre di una delle vittime raccolta da SkyTG24: IL VIDEO

Un caso ancora senza soluzione. Donne fatte a pezzi e poi seppellite nella spiaggia di Long Island, una delle contee più esclusive d’America. È il giallo che sta scuotendo gli Stati Uniti. Per gli investigatori si tratta quasi sicuramente di un serial killer, che ha già fatto dieci vittime, tutte giovani prostitute ritrovate a Long Island Beach.

Tutto è iniziato nel dicembre 2010, quando la polizia ha scoperto il primo cadavere, quello di Shannan Gilbert, 24 anni, scomparsa a maggio. Pochi giorni fa l’ultimo ritrovamento: un teschio femminile seppellito tra le dune di sabbia.

La mamma di una delle vittime ha detto all'inviata di SkyTg24 che il killer continua a molestare i familiari delle sue vittime con telefonate fatte da cabine pubbliche.
Per ora nessuna traccia che possa far risalire all’assassino. Per questo gli investigatori stanno pensando a un ex poliziotto, che conosce alla perfezione metodi e tecniche di indagine, in grado di muoversi senza commettere errori. Tutti dettagli che ricordano una nota serie tv, "Dexter", in cui il protagonista è proprio un poliziotto della scientifica nei panni di un serial killer.

Leggi tutto