Libia, Italia portaerei del Mediterraneo

1' di lettura

La Penisola torna al centro dell'azione militare. I nostri Tornado in missione da Trapani (dove chiude lo scalo civile). Da Sigonella decollano gli F16 danesi. Coordinamento a Capodichino. Napolitano: non siamo in guerra, ma con l'Onu. VIDEO

Guarda anche :
Tutte le NEWS e le FOTO dalla Libia
LO SPECIALE

L'Italia, portaerei naturale nel Mediterraneo. La nostra lunga penisola che punta al nordafrica torna a essere al centro delle strategie militari anche se le decisioni politiche sull'intervento in Libia hanno trovato il loro propellente in Francia e Gran Bretagna .

In serata da Trapani sono decollati i primi Tornado Ecr italiani nell'ambito dell'operazione "Odissey Dawn".  Le sette basi messe a disposizione di "Odissea all'alba" entrano in piena azione con un ruolo sempre più centrale di Aerenautica e Marina militare italiane, mentre il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano da Milano ha ribadito che "Non siamo entrati in guerra. Siamo impegnati in un'operazione autorizzata dal Consiglio di sicurezza dell'Onu".



Da Sigonella nel pomeriggio di domenica sono decollati 6 caccia F16 danesi diretti in Libia. Sono i primi aerei da combattimento della coalizione a partire da una base italiana dopo essere giunti nello scalo siciliano ieri pomeriggio.



Quartier generale della Marina Usa in Europa e sede dell'Us Air Force, la base statunitense di Napoli Capodichino diventerà presto il cuore pulsante dell'operazione "Odissey Dawn", dove saranno coordinate le missioni della coalizione internazionale che interviene in Libia. Non è un caso che proprio a Napoli abbia sede il Comando della Marina militare Usa per l'Africa, oltre che il Comando della VI Flotta.


A Trapani l'attività dello scalo militare è talmente intesa da aver richiesto il drastico ridimensionamento prima e da lunedì 21 marzo la chiusura dell'aeroporto civile .

Sono stati messi a disposizone dall'Italia 4 caccia e 4 tornado dell'Aeronautica militare per le operazioni in Libia. Allo scalo di Trapani Birgi, dove e' di stanza il 37/o stormo
dell'Aeronautica militare, sono atterati i quattro aerei Eurofighter del 4/o stormo di Grosseto. I caccia serviranno a garantire la difesa dello spazio aereo in seguito agli sviluppi della crisi libica.



Gli Eurofighter inglesi raggiungono la base di Gioia del Colle:



Leggi tutto