Vietnam: affonda barca turisti. Salvi i due italiani a bordo

Il battello affondato nella baia di Ha Long in Vietnam
1' di lettura

L'imbarcazione si è inabissata in pochi secondi nella baia di Ha Long. Dodici le vittime straniere, tra i sopravvissuti Stefano Sacconi e Stefano Corda. "Stanno bene e sono abbastanza tranquilli", fa sapere l'ambasciatore Angeloni. GUARDA IL VIDEO

Almeno dodici, dei ventisette passeggeri che erano a bordo del battello, sono morte. All’alba di stamattina una nave operante servizio turistico in Vietnam, nella baia di Ha Long a tre ore di macchina da Hanoi, è affondata. Sull’imbarcazione vi erano perlopiù turisti di varie nazionalità tra cui due italiani: “Sono in buono stato di salute e abbastanza tranquilli, nonostante la tragedia a cui sono scampati. Tra poco andremo a prenderli e li porteremo in ambasciata ad Hanoi”, riferisce l’ambasciatore italiano Lorenzo Angeloni in un collegamento telefonico con Sky tg24.

“Stefano Corda e Stefano Sacconi – prosegue l’ambasciatore- sono stati fortunati. Al momento dell’incidente erano già svegli e si sono buttati in acqua e nuotando verso uno degli isolotti della baia sono riusciti a salvarsi”.
Secondo le prime ricostruzioni e le testimonianze dei due cittadini italiani sopravissuti, spiega ancora il diplomatico: “Ha ceduto la sentina dell'imbarcazione, una delle decine di vecchie “giunche” che ogni giorno partono con 20-30 turisti a bordo per un giro nella baia. Sicuramente è stato un incidente impossibile da prevedere viste le ottime condizioni meteo”.

Delle 12 vittime 11 sono già state identificate: si tratta di un britannico, due americani, due russi, un giapponese, un francese, due svedesi, uno svizzero e un turista vietnamita. Le altre 15 persone sono state tratte in salvo.
La baia di Ha Long è vasta distesa marina costellata da circa tremila isole. Patrimonio dell’umanità dell’Unesco, è una delle mete più ambite del Vietnam con una media di 2,3 milioni di turisti all’anno.

Leggi tutto