Egitto, Mubarak apre alle riforme

1' di lettura

Il vicepresidente Omar Soleiman annuncia l'avvio di un dialogo con tutte le forze politiche per modificare la costituzione."Pronti a rivedere il risultato delle elezioni". VAI ALLO SPECIALE

VAI ALLO SPECIALE

LA MAPPA: Turisti fai da te? Occhio ai Paesi ad alta tensione

LE FOTO: Il Cairo: carri armati nelle strade - Egiziani in piazza anche in Europa - La polizia spara sulla folla - La protesta delle donne - L'album

I VIDEO: Assalto al museo egizio - In Egitto come a Tienanmen - La rivolta in onda su YouTube

(In fondo all'articolo tutti i video sugli scontri, i reportage e le testimonianze)


Il vicepresidente egiziano Omar Soleiman, ha affermato questa sera alla tv che il presidente Hosni Mubarak lo ha incaricato di aprire un dialogo con tutte le parti politiche per concordare modifiche della costituzione.  "Il presidente Mubarak mi ha chiesto di avviare un dialogo su riforma costituzionale e legislativa secondo un calendario ben preciso", ha affermato Soleiman in un breve intervento alla tv egiziana.

Suleiman ha spiegato di essere stato incaricato "di aprire immediatamente colloqui con le forze politiche per avviare un dialogo su tutti i temi lergati alle riforme costituzionali e legislative". Il vicepresidente ha aggiunto che il governo intende affrontare "prima possibile le priorità come la lotta alla disoccupazione, alla povertà e alla corruzione e raggiungere l'equilibrio tra i salari e i prezzi". Omar Soleiman, ha inoltre dichiarato che il presidente Mubarak ha "riaffermato la necessità di dare applicazione a tutte le sentenze della Corte di Cassazione". Secondo le prime interpretazioni, questa decisione potrebbe avere riflessi sui risultati delle elezioni parlamentari del dicembre scorso, che hanno escluso dal parlamento egiziano la presenza di tutte le forze politiche di opposizione.

Leggi tutto