In Egitto come a Tienanmen: giovane blocca una camionetta

Egitto, Cairo, Tienanmen
1' di lettura

Un filmato pubblicato su Youtube mostra un manifestante che sbarra la strada a un automezzo della polizia con idrante durante gli scontri al Cairo. Nel paese la situazione è sempre più critica: ancora scontri, vittime e feriti. GUARDA IL VIDEO

Guarda le foto:
Sfoglia l'album delle proteste in Nord Africa
Scontri in Egitto: tutte le immagini

Leggi anche
Da Facebook alle piazze: in Egitto esplode la rivolta

Il Cairo come Tienanmen, 22 anni dopo. Il 5 giugno del 1989 uno studente cinese si piazzò di fronte a un carro armato e gli sbarrò il passo verso Tienanmen. Non si è mai saputo chi fosse, ma il filmato che riprese l'uomo armato solo di due buste di plastica è passato alla Storia. Se ne è ricordato il giovane egiziano che in una strada del Cairo, durante i disordini scoppiati in questi giorni, ha fermato la marcia di un camion che stava usando gli idranti contro la folla di manifestanti. Il filmato riporta la memoria a ventidue anni fa.
Ovviamente nessuno si augura che in Egitto possa ripetersi la tragedia avvenuta in Cina nella notte tra il 3 e il 4 giugno 1989, quando i carri armati attaccarono i giovani che da settimane occupavano piazza Tienanmen chiedendo una svolta democratica in Cina. Alla fine prevalse l'ala conservatrice e Deng Xiaoping diede l'ordine di attaccare. I morti furono centinaia. Pechino continua a definirlo come "un incidente" dall'establishmen

Guarda il video del giovane in piazza Tienanmen:




In Egitto, intanto, la situazione resta difficile.  Malgrado il divieto tassativo del ministero dell'Interno a qualsiasi forma di manifestazione, il giorno dopo la giornata della collera, i manifestanti sono tornati in strada al Cairo e in numerose città egiziane.  Le forze di sicurezza sono intervenute pesantemente per disperdere i manifestanti, soprattutto a Suez fra l'altro sparando proiettili di gomma, ma anche al Cairo dove centinaia di persone si sono radunate davanti alle sedi del sindacato dei giornalisti e di quello degli avvocati prima di essere caricate dalle forze di sicurezza, con idranti e manganelli. Negli scontri ci sono state nuove vittime e feriti (SEGUI LA DIRETTA).

Leggi tutto