L'Europa vuole estradare Battisti

Cesare Battisti
1' di lettura

Approvata con 83 voti favorevoli una risoluzione che chiede al Brasile di consegnare all'Italia l'uomo, condannato all'ergastolo in via definitiva. Il commissario europeo: "Non abbiamo modo di intervenire in questa vicenda"

Leggi anche:
Caso Battisti: la protesta in piazza
Berlusconi: "Non cambiano i rapporti con il Brasile"
I dubbi di Fava: "E' giusta una pena dopo 25 anni?"
E Dilma promette: "Internet per tutti"

(in fondo all'articolo tutti i video sul caso Battisti)

Il Parlamento europeo ha approvato, con 83 voti favorevoli, un contrario e due astenuti, una risoluzione nella quale chiede al Brasile di estradare in Italia Cesare Battisti, terrorista, riconosciuto colpevole di quattro omicidi e condannato all'ergastolo in via definitiva.
Il voto dell'Assemblea di Strasburgo è giunto al termine di un dibattito a tratti vivacemente polemico, con interventi soprattutto di eurodeputati italiani, favorevoli alla risoluzione, e portoghesi, contrari.

Il commissario europeo Stefan Fule, intervenuto a nome dell'Esecutivo comunitario, ha detto che la Commissione non ha modo d'intervenire in questa vicenda. Secondo Fuel, l'esecutivo comunitario "non ha competenza" per intervenire a sostegno della richiesta di estradizione di Cesare Battisti presentata dall'Italia, rifiutata dal presidente Lula, contro la cui decisione il governo italiano ha presentato ricorso al Tribunale supremo di Brasilia.
Al dibattito e al voto hanno assistito alcuni familiari delle vittime di Cesare Battisti.

Guarda tutti i video sul caso di Cesare Battisti:

Leggi tutto
Prossimo articolo