Algeria: almeno due morti negli scontri con la polizia

1' di lettura

Il ministro dell'Interno del paese maghrebino riferisce alla radio nazionale sulle prime vittime dei disordini scoppiati in seguito alle proteste contro il carovita e la disoccupazione. Feriti circa 100 manifestanti e 300 poliziotti. VIDEO

Gli scontri di Algeri: le foto

Due morti e un centinaio di manifestanti feriti. E' il bilancio degli scontri di Algeri, dove si è scatenata una violenta protesta contro il carovita e la disoccupazione, secondo quanto riferito dal ministro dell'interno Ould Kablia in un discorso alla Radio nazionale.

"Il primo morto è stato registrato a Ain Lahdjel, vicino a M'sila", ha detto, precisando che si tratta di "un giovane ucciso da colpi d'arma da fuoco mentre tentava di introdursi in un commissariato". "Il secondo morto è stato registrato a Bou Smail", ha aggiunto il ministro sottolineando che restano da chiarire le cause del decesso. I poliziotti feriti sarebbero 300.

Il ministro ha invitato la popolazione alla calma ricordando gli sforzi compiuti dal governo a partire dal 2000 per migliorare le condizioni di vita dei cittadini. Condannando le violenze ha inoltre annunciato che i responsabili saranno puniti.

Leggi tutto