Neve da record in Usa, voli cancellati a Fiumicino

1' di lettura

Paralizzate le città del nord est: a New York il sindaco ha chiesto ai cittadini di restare a casa e agli operai di rinunciare alle ferie per garantire il piano d’emergenza. Problemi anche in Russia, annullati alcuni voli per Mosca. VIDEO E PREVISIONI

SEGUI LE PREVISIONI METEO

Parigi, cenone e messa di Natale in aeroporto: FOTO
L'Italia e l'Europa sotto la neve: FOTO
E ora l'emergenza neve si sposta in Russia e Stati Uniti

Una violenta tempesta di neve ha letteralmente paralizzato le città del nord est degli Stati Uniti, con migliaia di voli cancellati e disagi per milioni di persone in viaggio per le vacanze natalizie. Il bollettino meteo prevede per la giornata del 27 dicembre tra i 40 e i 50 centimetri di neve, con forti raffiche di vento. Il sindaco della Grande Mela, Michael Bloomberg, ha invitato i newyorchesi a non prendere l'auto e rimanere a casa. "E' davvero pericoloso - ha avvertito – stare fuori con il vento che tira a 55 miglia orarie e il terreno che scivola sotto i piedi", pur sottolineando che la città sta facendo "tutto il possibile per mantenere le strade pulite e sicure". Il piano d'emergenza, infatti, è già partito, con centinaia di mezzi e 180 mila tonnellate di sale per sciogliere il ghiaccio. Bloomberg ha inoltre chiesto agli operai municipali di rinunciare ad eventuali periodi di ferie e ha chiesto loro di garantire turni di 12 ore se necessario. L'Amtrak, la compagnia che gestisce i trasporti ferroviari nel Nord est, ha sospeso il servizio fra New York e Boston. Anche le città di Philadelphia, Providence e Portland hanno dichiarato lo stato di emergenza cosi come gli stati della Virginia, del Maryland e del Massachusetts.

Le nevicate hanno costretto a chiudere il 26 dicembre i tre aeroporti di New York e quello di Boston, con quasi duemila voli cancellati, soprattutto intercontinentali. Ritardi e disagi anche per i voli interni. Situazione assai critica in Massachusetts dove, secondo quanto riportato dal Boston Globe, circa 60 mila abitanti sono rimasti senza elettricità.

La forte nevicata che sta colpendo il nord Est degli Usa sta causando ovviamente ripercussioni anche sui collegamenti da e per l'Italia. Stessa sorte per i voli da e per Mosca, anch'essa alle prese con il maltempo. E così, all'aeroporto di Fiumicino, risultano cancellati 8 voli, quattro in arrivo e altrettanti in partenza, per New York, Newark e Philadelphia operati dalle compagnie Us-Airways, Delta e Alitalia; cancellati inoltre quattro collegamenti, due in partenza e due in arrivo, per Mosca della compagnia Aeroflot.

Clicca per gli aggiornamenti dall'aeroporto JFK di New York, dallo scalo di LaGuardia e da quello di Newark.

Tutte le informazioni sulla metropolitana di New York.

Leggi tutto